Che senso ha la vita

vitaA volte mi chiedo se la vita ha un senso, siamo sulla terra solo per un breve periodo. E a volte non posso e non voglio capire il senso della vita, forse il senso della vita è per me incomprensibile. Non tutto è male nel mondo, ma negli ultimi anni molte cose sono cambiate in negativo, molte di queste cose non hanno senso per me. Nemmeno la fede in Dio può farmi capire il senso della vita. Nella Bibbia in Apocalisse 21, 4 si legge: “E Dio asciugherà ogni lacrima dai loro occhi, e non ci sarà più la morte né cordoglio né grido né fatica, perché le cose di prima son passate”.
Queste parole non hanno alcun significato per me per credere in un Dio che non si preoccupa delle sue creazioni. Anche il Papa Francesco ha detto recentemente: “Dio non è Mandrake e non ha la bacchetta magica” Qual è il senso della vita quando nessuno ci sente piangere e ci asciuga le nostre lacrime? Perché siamo qui?

 

35 pensieri riguardo “Che senso ha la vita

    1. Io di natura penso sempre positivo, sono una persona molto allegra, ma sono obbiettivo e mi rendo conto che Dio e soltanto una invenzione degli antichi filosofi… Se Dio forse veramente amore non lascerebbe la sua opera d’arte la terre gli animali e noi in queste condizioni…

      Piace a 1 persona

  1. L’ombrello non ferma la pioggia ma ti ripara da essa.
    La FEDE non ti evita le tempeste però ti da forza quando le attraversi-
    l’affermazione di papa Francesco vuole mettere in risalto che Dio non è a nostra disposizione con la bacchetta magica per risolverci la vita, ma è il Padre che ci prende per mano e ci guida, se glielo permettiamo ♥ buona settimana carissima rebecca

    "Mi piace"

    1. Cara Rosa, nella mia vita ero sempre in cerca di Dio o Creatore … ho cercato le risposte nella religione cattolica, nella cultura degli nativi americani, e poi ho imparato a leggere la Bibbia, ho frequentato i testimoni di Geova… non posso avere fede in questo Dio che ho conosciuto nella Bibbia, non sento l’amore di cui parlano tutti… Dio e stato descritto nella Bibbia nel vecchio testamento come un essere capriccioso, e malizioso, puliva la gente con pestilenze, morte e guerre ..quando non lo onoravano come voleva, l’antico testamento mi ha aperto gli occhi il suo rancore non giustifica nemmeno il fatto che lui ha fatto sacrificare suo figlio per noi… questo non e un atto d’amore … l’amore vero sarebbe di porre fine a tutte le ingiustizie … e lui non lo fa e non lo farà

      forse Dio e soltanto una favola di cattivo gusto … scusa se lo dico

      "Mi piace"

      1. Sai stimavo tanto i testimoni di Geova, ma grazie a loro ho capito che io non posso amare Dio cosi tanto per rinunciare alle mie piccole cose… e poi ho capito se devo essere un vero cristiano dovrei anche vivere sotto le leggi della Bibbia…

        Oggi mi tengo lontana da qualsiasi forma religiosa, vivo la mia vita in santa pace, rispetto la natura il mio prossimo, non rubo, non uccido, non faccio false testimonianze .. se Dio esiste dovrei vedere che sono una buona persona anche se non sono cristiana, ma se Dio non esiste ho comunque la mia coscienza a posto nei confronti miei.. ♥

        "Mi piace"

  2. Ciao Rebecca, e Rosa. per ora un saluto, con un “tranquilla” a Rebecca, non vorrei che, non vedendo miei commenti, o post, qui o su facebook, si preoccupasse ancora, e grazie per la preoccupazione precedente, rebecca, sto benissimo. E’ che mi dedico ad altro, e a volte passa del tempo. Devo fra l’altro risponderti su “Dio” nel mio blog, e anche a te, Rosa, devo ancora rispondere sul…ah, quel link sulla possibilita’ di esistenza reale di Eden e di Adamo ed Eva. Penso faro’ un altro post. Come Marghian, soltanto, forse.
    Solo un saluto ma, Rebecca, ti scrivo sul “che senso ha lavita?”. I casi sono solo due, o c’e aldila’, o non c’e. Un po’ come nelle formule informatiche, “if affernatuve….then;..if not….then” “Se si’,,,se no.qquindi, Se l’aldila’ non c’è,= non senso; Se c’e, c’è= la vita ha tutto un senso.
    Per ora ciao 🙂

    "Mi piace"

  3. Se c’e, c’è= …bastava un solo “c’e'”. Certo che se dopo non c’e nulla, non si parla di senso. Perino gli scineziati atei: “e mica deve esesrci per forza un senso…il caso e’ caso…ci siamo fino a che ci siamo e boh…” dicono cose cosi’, tipo Odifreddi, o come diceva la Margherita Hack e altri. La vita? La sua causa prima? Un incidente….”. Solo sul piano filosofico e religioso la parola “senso”.. ha senso 🙂

    Piace a 1 persona

      1. Infatti, questo ci deve indurre a ritenere che “ci sia qualcosa”, dato che gioia dolore fatiche e speranze (per citare una tradizioonale canzone di chiesa….) senza un dopo non hanno senso. Altra cosa che ci aiuta a ritenere possibile- se non vogliamo uare la prola “credere” una trascendenza e / o continuazione della esistenza e’ che pare strano che parole grosse,davvero grosse comE BENE, MALE, MORALE, GIUSTIZIA, INGIUSTIZIA, ODIO, AMORE, CRSCITA INTERIORE, e altre abbiano vaolre effimero di 70 anni o 80, o meno se si vive meno. “Ho 80 anni e sono diventato saggio, ho imparato tante cose…ma caspitella, ho raggiunto la vita media, e mi e’ andata anche bene, fra qualche anno, non saro’ nulla, cosa ho imparato a fare? Sono buono, saggio, sapiente…ma poi saro’ zero come chi non ha vissuto un minuto…”. Altra possibilita’ di altra vita, o di trascendenza e’: se tutto finisce con la morte, dopo…”hotler come madre teresa”: nulla tutti e due. Quindi, non ci puo’ essere prova scientifica della esistenza di Dio (io per “dio” intendo una realta’ spirituale infinita ed eterna, una intelligenza e coscienza che abbraccia tutto, crea e vivivica sempre tutto). Non c’e’ la prova matematica, come per la esistenza di una particella o un buco nero, o diagrammi per vedere quanto durera’ il Sole. Ma noi, io e te che non abbiamo (io…non ho..) una fede nel vero senso del termine, “credo perche’ mi e’ stato insegnato”.o “perche’ e’ scritto nella bibbia o nel corano, io e te da dubbiosi posiamo cercare Dio (cioe’ la trascendenza) con la speranza e le possibilita’, una specie di religione naturale con la quale ci si avvicina a Dio comunque, e la fiducia che Dio, se pure non arriviamo nella vita a una conclusione, non ci da’ scadenze (non credo al “convertiti fino a che sei in tempo” e forse il purgatorio esiste per questo perche’ non tutti, forse nessuno, ci riesce!!! e anche li’ ci danno tempo per capire….). A scuola ci dicevano “la religione naturale”, l’uomo si puo’ avvicinare a Dio con la sua intelligenza. “Tutto e’ disposto secondo un ordine meraviglioso, allora chissa’ che qualcuno…”, o anche solo sperare, come diceva Blaise Pascal, uno scienziato ma anche un frate, eppure dubitava. Ma diceva:Dio e’ una scommessa, c’e o non c’è, io scommetto per il si’- se non c’e non mi accorgero’ di nulla alla morte, se c’e guadagnero’ tanto, trovandomi alla sua luce…”.
        Ho scritto veloce, se ci sono parole strane, penso che il commento si capira’. ciao 🙂

        Piace a 1 persona

      2. Su Dio si po avere tante idee e opinioni, In tutti miei anni di vita ero in cerca di lui e ogni volta quando pensavo di averlo trovato mi sono resa conto non e il Dio che io mi immagino … perciò e meglio non credere per non essere delusa … bussi caro Livio ♥

        "Mi piace"

    1. Infatti Lucia. Apprezzo molto i credenti aperti come te. Non tutti, lo sono.
      Nel romanzo di Cronin che ho letto, “le chiavi del regno”, un vescovo (credente dalla mente chiusa) richiama un curato (credente dalla mente aperta). Il monsignore lo riceve nel suo ufficio e lo rimprovera, severamente, elencando al sacerdote “Padre Chisholm”, i “capi d’accusa, fra i quali questo: “voi Chisholm avete detto in una predica: “non e’ vero che tutti gli atei abbiano ad andare all’inferno, io ne conobbi uno che all’inferno non ci ando'”. E’ vero che lo avete detto in chiesa?”. Chisholm rispose “si’, eminenza, l’ho detto…”. L’ateo in questione era un medico, che aiutava Chisholm nella missione, disponibilissimo, e buonissimo. Arrivaa in maccina nella missione (o quel che era dove il prete operava…), “ehi, dite al reverendo che e’ arrivato il suo vecchio diavolo!”- come chisholm lo chiamava; si salutavano e si abbracciavano, e l’ateo e si metteva all’opera col prete, ad aiutare nella cura dei malati …. “Ne cnobbi uno che all’inferno non ci ando’…”. Meno che mai chi e’ dubbioso ed e’ alla ricerca. Ma molti Lucia, a me personalmente e’ capitato, “ma sai cosa rischi?” (per una parola, una idea, sai di quelle che ho scritto a te, tipo: “il battesimo, non so.e gli uomini primitivi? le migliaia di generazioni prima di Gesu’?”- e l’amico compagno di gruppo parrrocchiale che mi risponde: “sai cosa rischi?”. Il dio punitivo… Ancora oggi, nonostante i 400 anni passati da quando Giordano Bruno, pur credente, fu condannato perche’ diceva che Dio ha creato essiri e figli anche in altri mondi… Ho esposto alcune volte in diverse occasioni anche questa idea, e daje ancora con le frasi tipo la precedente. “Livio l’eretico”… Ciao 🙂

      Piace a 1 persona

      1. Grazie Livio dell’apprezzamento. Sai? Anch’io ho letto alcuni libri di Cronin tra cui “le chiavi del regno” e ” la cittadella”. Mi piacquero moltissimo. Per quanto riguarda l’argomento di cui parli, io sono certa di una cosa: Dio ci legge dentro, vede e sa tutto di noi, quindi a me interessa solo il suo giudizio. Siamo tutti suoi figli e ti riporto qui una spiegazione che mi è stata data tempo fa da una persona retta.

        “Quelli che senza colpa ignorano il Vangelo di Cristo e la sua Chiesa, cercano sinceramente Dio e coll’aiuto della grazia si sforzano di compiere con le opere la volontà divina, conosciuta attraverso il dettame della coscienza, posso conseguire la salvezza eterna. Né la divina provvidenza nega gli aiuti necessari alla salvezza a coloro che, senza averne colpa, non sono ancora arrivati a una conoscenza esplicita di Dio, e si sforzano, non senza la grazia divina, di condurre una vita retta. Poiché tutto ciò che di buono e di vero si trova in loro, è ritenuto dalla Chiesa come una preparazione al Vangelo, e come dato da colui che illumina ogni uomo, affinché abbia finalmente la vita.”

        Piace a 1 persona

    2. Si’ Lucia, non può che essere così. Pur se capisco che spiegare questo ai ragazzi al catechismo, o nell’ora di religione alle scuole primarie (per primarie intendo anche le medie, seppur definite “secondaria inferiore) creerebbe confusione e perplessità del tipo “allora il battesimo non e’ strettamente necessario..”. Si’, tu sei stata chiara, “chi ignora senza colpa…”, ma credo fosse, e che sia tuttora, difficile dire in una lectio religiosa che “siamo tutti figli di Dio” in uqnto creati; mentre ci è stato insegnato e ci viene insegnato “lo diventiamo il giorno del battesimo…”, cosa che già da ragazzino sentivo come “strana” : “siamo tutti figli di Dio-pensavo-, in quanto creati; se mai il battesimo ufficializza, religiosamente parlando, questo, è una iniziazione, ma in quanto creature con corpo e anima siamo figli di Dio di già, forse “da sempre”, nella mente di Dio.
      “Ma padre, sarà stato pure battezzato…”- no, da sempre io amo Dio…-” Sarà pure nato! ”- “si’, che volete che vi dica, Ninetta mia, ma da sempre io amo Dio…” disse Padre Pio ad una donna che lo assisteva (una specie di “perpetua”), “Ninetta”, appunto- che gli chiedeva “da quando lei Padre conosce Dio, da quando lo ama.”(“da sempre” ribatteva Padre Pio.).
      so il “nome” della donna, perché ella, in tv, da vecchia, raccontò la cosa: “no, da sempre…”.
      Non può che essere così, la salvezza aperta a tutti, perché chi ha ignorato Cristo, e il Vangelo, il battesimo è ..la stragrande maggioranza del genere umano! Uomini primitivi –l’uomo di Altamira, 300 mila anni, e gli aborigeni australiani sono lì da 40 mila anni, e poi antichi Egizi, antichi Greci, Romani, Maya, cinesi, in Cina ci vive l’uomo da decine di migliaia di anni, e anche oggi i battezzati e cristiani lì sono lo zero zero virgola…gli indiani, l’uomo abitava l’africa già 200 mila anni fa almeno. 10 mila anni fa la Sardegna, l’inghilterra , erano abitate, e così altre parti del mondo. Io penso anche ai milioni di giovani sotto Stalin, studenti e operai, a cui neppure si parlava di Dio. Milioni. Un confessore, a questa mia osservazione sui non battezzati mi disse “vedi, c’è il battesimo di desiderio…”, e io pensai, senza però ribattere, che “non sapendo nulla di battesimo” – pensa ai giovani sotto Stalin in Unione Sovietica, o a chi visse millenni fa, sul pianeta… – non potevano desiderare il battesimo in punto di morte…”-. Quindi mi rifaccio a quanto scrivi tu, “dio sa tutto di noi”. Mi fece sorridere una ragazza, in una riunione esposi questo e feci l’esempio dei cinesi. “Ma in Cina ci sono i missionari eh?”. “Arrivano dove possono i missionari”, le risposi io, i battezzati sono una esigua minoranza, su uno o due miliardi di non cristiani…”.
      Mi ricordo un appello di Papa Ratzinger, allora in carica, rivolto al clero. Un tg riportò la notizia. “Dobbiamo porci il problema dei non battezzati..” disse il papa. E io, sentito questo “beh, voglio ben vedere, la maggioranza schiacciante degli uomini vissuti sulla Terra…” – Ciao Lucia 🙂

      Piace a 1 persona

  4. Dio è misericordioso?
    Crea l’uomo poi lo scaccia dal paradiso augurandogli un sacco di guai solo perché non ubbidisce.
    A Sodoma e Gomorra vivono nel peccato (fare sesso è un peccato?) e le città sono distrutte con tutti i suoi abitanti, non importa se sono casti, giovani, rispettosi eccetera.
    Un giorno in cui è particolarmente nervoso decide di sterminare tutto e tutti e manda il diluvio.
    Al suo “popolo eletto” ordina di distruggere tutti quelli che li ostacolano…
    Sono tutte fake news
    Allegriaaaa
    Ciao cara Rebecca, un abbraccio
    Enrico.

    "Mi piace"

  5. Certo Rebeca, che non c’e una prova scientifica dell’esistenza di Dio. Normale, la scienza funziona con strumenti di misura. Non ne esiste uno per misurare l’infinito. Se Dio fosse misurabile, non sarebbe Dio. L’errore che facciamo tutti, e’ di immaginare Dio come una persona,a cui chiedere “perche’?”. E’ ‘ anche una persona, se esiste pensa e sa di esistere, ma … immagina uno spazio infinito, non un re su un trono con gli angeli a reggerlo, come dice un inno “tu che siedi sopra ai cherubini..”; immagina uno spazio nello spazio. Ma uno spazio che pensa, una coscienza presente in ogni luogo dello spazio fisico. Cosi’ come questa stanza dove scrivo e’ piena di radiazione elettromagnetica che mi arriva dalle vicine antenne cellulari, dall wi fi che ho qui in casa..ecco, il volume vuoto, a parte l’aria, contiene anche questa radiazione. Immagina sempre lo stesso ambiente, pieno di quel qualcosa che io non vedo e che riempie anche tutto l’universo come l’acqua il mare, non la vediamo come non vediamo le onde elettromagnetiche. Imagina queta sostanza cosciente e presente, da sempre, in ogni cosa. “Cosciente”, e fuori del tempo perche’ non ha limite di tempo, tutto per qusta intelligenza e’ “un presente”: ecco Dio. Poi le religioni, le tradizioni, ne fanno immagini di persona, e se Cristo e’ Dio, e’ perche’ nel corpo della persona di Gesu’ di Nazareth, sin dal concepimento, e’ entrata quella energia intelligente, quasi a dire che l’anima di Gesu’ e’ fatta della stessa sostnza onnipresente di Dio. Si dice “Dio”, e “lo Spirito di Dio”, e “Il Figlio” di Dio. Ma sono la stessa cosa,”dio” e’ l’intelligenza cosmica che esiste da sempre. Gesu’ e’ la creatura scelta a che da Dio stesso sai infusa “la sua sostanza divina” e, lo Spirito di Dio essere dio che agisce”, “la forza attiva”, “lo spirito santo”, ed e’ una terza persona perche’ e’ “l’amore sostanziale fra il padre (l’inteligenza cosmica) e il figlio, in cui questa intelligenza si e’ inserita.”Amore sostanziale”, quindi persona…”. Questo e’ il credo cattolico cristiano. Ma per farla semplice possiamo immaginare questa intelligenza cosmica, questo ente pensante da cui le leggi della matematica,della fisica e della chimica e della biologia sono emanazioni. “6*3 fa 18”, da sempre, Pitagora lo ha solo capito prima di altri,e forse altri prima di lui. Le leggi della matematica e le altre leggi sono eterne perche’ sono nella mente stessa di Dio, e dal suo pensiero, ecco la materia, il big bang e l’universo. Nemmeno la evoluzione e’ contro la creazione. La evoluzione ci dice come la creazione si e’ sviluppata sulla Terra, non ci dice che non c’è stata una creazione…. Ciao 🙂

    Piace a 1 persona

    1. Dio Fede e la Bibbia sono un argomento di cui si potrei scrivere nel infinito… io rispetto le persone che hanno Fede in un Credo, e non sono certo io che dico cosa sia giusto o sbagliato… Per me personalmente Dio una figura della antica mitologia .. Gesù era come noi tutti brevemente sulla terra, la sua nascita e la sua morte fin ora non ha portato nessun benedizione .. Ultimamente ho visto un documentario e li disse un uomo ” prima della nascita di Gesù la vita su questa terra faceva schifo e dopo la sua morte ancora di più” …. tutte le profezie delle varie religioni nel mondo non si sono mai realizzati .. la bibbia in se è un libro che racconta tante storie violenti non può essere la parola di un Supremo che ama veramente… Osservando il mondo degli animali vedo più amore … bussi caro Livio ♥

      "Mi piace"

  6. La vita ha il senso che ciascuno di noi le attribuisce… può capitare talvolta di sentirsi persi e allora sembra non avere più senso, ma non appena ci si ritrova ecco che tutto quadra di nuovo. Ci vuol solo la forza di scoprirsi di nuovo 😉

    "Mi piace"

    1. grazie per il tuo commento, e sopratutto benvenuta 😉 .. sono certa che ogni vita ha un senso, ma a volte mi domando che senso ha la vita per tutte queste persone nel mondo che vivano nella guerra, nella fame, violenza … nessuno sente piangere queste povere anime nemmeno Dio… vorrei io dare questa forza a quelle persone che piangono nel loro silenzio..

      Piace a 1 persona

  7. C’è una grande e assurda contraddizione nel presentare Dio come onnipotente, cioè che può fare tutto, e poi vedere tanti bambini morire e tanta violenza nel mondo senza che nessun Dio potente intervenga. Chi fa fede, una fede cristiana, accetta le cose così come sono e accetta la sofferenza che Dio permette nel mondo. Altri, come te e me, giustamente ci facciamo delle domande razionali su ciò che succede attorno a noi. È evidente che tale sofferenza e malattie di tanta gente innocente potrebbe essere evitata se questo Dio di cui si parla fosse davvero così potente. Ma guarda caso Egli lascia la libertà agli uomini di scannarsi, stuprsre, violentsre e uccidere donne e bambini e far guerre. Nella Genesi si dice che Dio guardò l’uomo e vide che era cosa buona.
    Ma se col tempo non si è accorto che questa sua opera non è così buona come sembra perchè non ha rimediato. Sinceramente non posso credere a un Dio che fa squartare bambini da pedofili e pensare che sia misrricordioso. Mi spiace. Io credo in un’energia buona e positiva ma di questa ne vedo molto poca negli esseri uomani. 😐

    Piace a 1 persona

    1. Condivido pienamente il tuo pensiero… io da anni ero in cerca di conoscere o meglio di capire chi è Dio… mi sono anche prendere il impegno di studiare la Bibbia con i testimoni di Geova, e paradosso ma grazie a loro ho capito che la Bibbia non po essere stato ideato da un buon Dio, nel vecchio testamento Dio e di tutto ma non buono… e geloso e vendicativo.. e pure sacrifica suo figlio per gli essere umani… credo che lui se è veramente buono di carattere farebbe altre cose… perciò la Bibbia e narrata dai essere umani il contenuto e in parte stupido e a volte anche ridicolo… se Dio sarebbe amore il mondo e le sue creazioni non dovrebbero essere sottomesso alle sofferenze…

      "Mi piace"

Rispondi a MARGHIAN Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...